The Last Hours – La catena d’oro di Cassandra Clare – Review Tour

Gioia e giubilo in tutto il regno The Last Hours – La catena d’oro di Cassandra Clare è uscito! In Italia ci è stato come sempre gentilmente portato da Mondadori.

Per leggere questo romanzo in teoria potete non aver letto altri libri dell’autrice, in pratica invece vi consiglio di leggere almeno la trilogia The Infernal Devices composta da: L’angelo, Il principe e La principessa. Se volete un quadro completo potete anche leggere le storie sui fantasmi del mercato delle ombre e la novella di Magnus sull’Harondale scomparso.

Vi consiglio inoltre di dare un’occhiata a video o post in cui si parla dei personaggi dato che sono molti ed è difficile inquadrarli all’inizio.

VOTO: ⭐⭐⭐⭐⭐

Titolo: The Last Hours – La catena d’oro
Autore: Cassandra Clare
Editore: Mondadori
Prezzo: 19,90

TRAMA

Cordelia Carstairs è una Shadowhunter, e in quanto tale le è stato insegnato fin dalla più tenera età come si combattono i demoni. Quando il padre viene accusato di un terribile crimine, lei e il fratello Alastair partono alla volta di Londra con la speranza di riuscire a evitare la rovina della famiglia. Sona, la madre, vorrebbe che lei trovasse un marito e si sistemasse, ma Cordelia è più determinata a diventare un’eroina che una sposa. Presto, nella capitale britannica, la sua strada si incrocia nuovamente con quella di James e Lucie Herondale, suoi cari amici d’infanzia, che la trascinano in un mondo sfavillante e affascinante, fatto di sale da ballo, missioni segrete e luoghi magici popolati da vampiri e stregoni, dove Cordelia però è costretta a tenere nascosto il suo amore per James, promesso sposo di un’altra fanciulla. La nuova vita della ragazza viene sconvolta quando una serie di attacchi demoniaci devasta la città, e questa volta si tratta di qualcosa di completamente diverso da ciò con cui hanno avuto a che fare fino a questo momento gli Shadowhunters. Qualcosa di apparentemente impossibile da uccidere che si muove alla luce del sole e colpisce la gente ignara con un veleno letale. Londra è messa immediatamente in quarantena e gli amici di Cordelia, intrappolati come lei nella città, scoprono di essere dotati di poteri incredibili, un’eredità oscura di cui fino a quel momento ignoravano l’esistenza. Questo li costringe a compiere una scelta drammatica che li condurrà a comprendere quanto crudele sia il prezzo da pagare per essere eroi. Edizione speciale con contenuti esclusivi: un racconto inedito e un poster nella retrocopertina.

RECENSIONE

Recensire i libri di Cassandra Clare è sempre difficile, ma più aumentano i romanzi ambientati nel mondo degli Shadowhunters più il lavoro si complica. La catena d’oro è il primo libro della nuovissima serie dell’autrice ambientata nella Londra Edwardiana. Qui seguiamo le vicende dei figli degli Shadowhunters conosciuti nella trilogia The Infernal Devices e per questo vi consiglio di leggere prima almeno quei tre romanzi. Nella nuova serie però ci sono tanti personaggi mai visti prima che assumono una importanza fondamentale per il futuro di questo mondo.

Inizialmente ho avuto qualche difficoltà a inquadrare il cast, ma grazie a una ricerca sui social e un video su youtube sono riuscita a fare mente locale e ho iniziato a comprendere la storia con molta facilità. Nelle prime duecento pagine circa l’autrice cerca di introdurre nuovamente il mondo e fare un quadro dei personaggi, ci vuole un po’ prima di prendere la mano con nomi e parentele, ma quando ci si riesce il racconto fila veramente in fretta. Ogni libro di Cassandra Clare si legge in un attimo. Io infatti non riesco a metterli giù una volta iniziati e quando li concludo vorrei sempre avere in mano i seguiti. Anche questa volta mi tormenterò fino all’uscita del secondo romanzo di questa serie.

Ma parliamo della trama. La storia segue molteplici punti di vista, i principali sono quelli di Cordelia Carstairs, James e Lucie Harondale. La prima si trasferisce a Londra in attesa che il padre venga processato per un crimine che secondo lei non ha commesso. James e Lucie invece sono i figli dei celebri Will e Tessa. Cresciuti nell’Istituto londinese, James assomiglia molto al padre, ma ha poteri demoniaci come la madre. Lucie invece vuole diventare una scrittrice, oltre che la parabatai di Cordelia. Cordelia è da sempre innamorata di James, lui però è segretamente fidanzato con Grace, una tanto bella quanto misteriosa giovane Shadowhunter. Lucie invece, al contrario del fratello, prova un profondo amore solo per la scrittura. Tutti loro, insieme agli amici, si ritroveranno ad affrontare una nuova minaccia che incombe sul loro mondo e che sembra connessa alle loro famiglie.

Tra i vari personaggi impariamo a conoscere anche: Matthew, il parabatai di James di cui vorrei scoprire il passato; Thomas, membro della banda di amici, molto dolce e tenero; Alastair, fratello di Cordelia, visto da tutti come persona orribile, ma che nasconde le vere motivazioni per le sue azioni; Christopher, inventore del gruppo; Anna, Shadowhunters poco convenzionale che spezza i cuori di tutte le ragazze londinesi; infine c’è un altro personaggio particolare di cui non voglio parlarvi ma che ha un ruolo fondamentale nella storia e una relazione a mio parere bellissima che prevedo si svilupperà nei seguiti. Di ciascuno di loro vorrei scoprire di più, abbiamo solo iniziato a conoscerli e mi piacerebbe vederli crescere e svilupparsi nei prossimi romanzi. In questo libro ritorna anche Magnus Bane, il più potente e amato stregone che ci accompagna in quasi ogni serie di Cassandra Clare.

La trama assume varie sfumature, ha un mistero, alcune storie d’amore e parecchie scene d’azione. Mi è piaciuto molto tornare in questo mondo e scoprire la storia. Cassandra Clare non mi annoia mai e mi tiene incollata alle pagine facendomi provare ogni tipo di emozioni.

In questo caso però ritornano alcune cose già viste ed è anche prevedibile l’evoluzione della vicenda. Nonostante tutto a me piace continuare a leggere i libri di questa autrice e seguire con lei le sue storie. Non è sempre negativo riuscire a vedere cosa accadrà, specialmente quando dopo aver previsto tutto accade qualcosa di totalmente inaspettato e si rimane a bocca aperta, anche fosse per un solo dettaglio.

Per quanto riguarda lo stile invece penso che ci si debba abituare un attimo ai vari punti di vista e alle varie informazioni presenti nelle prime pagine prima di riuscire a vivere pienamente la vicenda. Personalmente mi piace questo genere di stile che adotta, in passato avevo trovato qualche difficoltà ad abituarmici, ma ormai è parte integrante dell’esperienza. Adoro anche l’ambientazione scelta dall’autrice. Di solito i libri si fermano all’età vittoriana e invece qui facciamo un passo in più arrivando alla fine dell’ottocento e all’inizio del secolo successivo. Scoprire Londra e i suoi costumi in quell’epoca è tanto particolare quanto affascinante.

Non vedo l’ora di proseguire e recuperare ciò che ancora non ho letto. A volte penso che questa serie abbia raggiunto il suo apice, ma alla fine mi ritrovo sempre ad amare ogni romanzo e a desiderarne di più.

Buona lettura,
Caty


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...