LE STORIE DEL MESE: OTTOBRE 2019

Anche ottobre si è concluso e, come nel resto dell’anno, ho visto tantissime cose, sia serie che film. In questo ottobre ho visto una nuova serie che entrerà tra le mie preferite di sempre e ho trovato un nuovo comico da seguire religiosamente.

FILM

Nikki – Bangin’
La mia opinione:
Abbandonato a metà. Ho provato ad andare avanti il più possibile, ma ho dovuto fermare questo speciale comico. Non conosco lei, l’anteprima mi era piaciuta e quindi lo avevo iniziato. A parte qualche battuta carina all’inizio mi stava stufando sempre di più e così ho rinunciato alla visione.

Men in black: International
Voto: 4⭐
La mia opinione:
Sono cresciuta guardando i film di Men in Black. Per quanto assurda e particolare sia la storia iniziale mi è rimasta impressa a fuoco nella mente e, anche se i sequel non sono stati alla sua altezza, penso che abbia cambiato il modo di vedere e produrre questo genere. Il ritorno sul grande schermo è arrivato in un periodo in cui ormai stanno rifacendo tutto e quindi ero un po’ scettica a riguardo. Forse partire con aspettative basse ha aiutato a godermi la storia e infatti il nuovo film mi è piaciuto. Penso sia una buona pellicola, non raggiunge il primo della serie, ma è un richiamo nostalgico al mondo creato tanti anni fa nei fumetti e al cinema. La prima parte è un po’ lenta e confusionaria, ma andando avanti si riprende e riesce anche a far ridere. Il modo migliore per descrivere l’inizio è con il termine “silenzioso”, ci sono fin troppi momenti in cui una esclamazione, commentino e anche solo una verso avrebbero favorito la commedia e alleggerito i vari passaggi di scena. Dopo averlo visto credo di volere anche un altro sequel sempre con Tessa Thompson come protagonista e Chris Hemsworth al suo fianco. Sarebbe anche carina una miniserie con loro due, ma è altamente improbabile che li rivedremo ancora nei panni degli agenti M e H.


Trevor Noah: Afraid of the dark e Son of Patricia
Voto: 5⭐
La mia opinione:
Due incredibili speciali comici Netflix che mi hanno conquistata dal primo istante fino all’ultimo. Dopo averne visto uno ho iniziato subito l’altro pur di sentire nuove storie di Trevor Noah. Ho riso tanto dall’avere dolore al viso e lacrime agli occhi. Questi due speciali hanno tutto ciò che cerco: storie belle e divertenti, un filo conduttore dall’inizio alla fine, un comico che sa quello che sta facendo e una sorta di morale alla fine di una storia. Ottimi e consigliatissimi!


Dark Hall
Voto: 2⭐
La mia opinione:
Quando uscì ero molto curiosa di vederlo ma non ci riuscii. Qualche giorno fa però ho trovato il film su PrimeVideo e ho deciso di provarci. Aveva l’atmosfera giusta per il periodo e mi ha sempre interessata. Per sfortuna non è stato quello che mi aspettavo. Sulla regia, che avrebbe essere potuto essere migliore, posso anche soprassedere, gli horror hanno sempre uno stile particolare e non voglio giudicarli da quello. La storia in sé mi ha creato dei problemi, è troppo affrettata e senza le giuste spiegazioni. All’inizio mi stava anche piacendo, ma quando entra nel clou delle stranezze perde totalmente un filo logico e salta da una scena all’altra cercando di dire tutto senza però dire nulla. Avrebbe potuto essere molto meglio di così, è stata un’occasione sprecata.

Can you keep a secret?
Voto: 4⭐
La mia opinione
: Uno dei miei libri preferiti letti quest’anno è diventato un film. Questo è l’adattamento di un romanzo di Sophie Kinsella, conosciuta per I love shopping. La storia ha come protagonisti Alexandra Daddario e Tyler Hoechlin che vestono al meglio i loro ruoli. Alexandra, che interpreta Emma, è stata in grado di mettere in mostra tutte le sfumature del persoaggio. Il film non è perfetto, ma è l’ideale per una serata tranquilla. Ovviamente ho riso come una matta nelle stesse scene che mi hanno fatta morire nel libro e sono felice che sia andata così, mi avrebbe spezzato il cuore non vederle realizzate al meglio.

Il mistero della casa del tempo
Voto: 3⭐
La mia opinione:
La scelta dell’horror per ragazzi da vedere questo Halloween è ricaduta su un film di Jack Black che volevo vedere sin dalla sua uscita. Dal trailer mi ricordava molto Piccoli Brividi e quindi ho deciso di guardarlo. Il film è carino anche se realizzato in modo un po’ frettoloso. Ha scene e dialoghi belli, così come momenti talmente ridicoli che mi hanno lasciata interdetta.

SERIE

The Politician (stagione 1)
Voto: 3,5⭐
La mia opinione:
Ryan Murphy è il genio che sta dietro ad American Horror Story, American Crime Story, Glee, Scream Queens e molte altre serie. In questo suo nuovo lavoro si vede subito il suo tocco particolare. La serie non è magnifica, ma è qualcosa di unico. Il cast è stellare, la cinematografia è stupenda e la trama è disturbata al massimo ma molto accattivante. Questa prima stagione secondo me è una sorta di prequel a quello che seguirà, getta sostanzialmente le basi per spiegare come i personaggi sono arrivati al punto in cui inizierà la seconda stagione.

Parks and Recreation (tutte le 7 stagioni)
Voto: 5⭐
La mia opinione:
Perché in Italia nessuno parla di questa serie? Per me è entrata nell’Olimpo delle serie tv e in pochissime settimane ho finito tutte e sette le stagioni. Qui hanno mosso i primi passi alcuni degli attori e comici più famosi degli ultimi anni e finalmente ho compreso il significato dei vari meme e delle battute sentite online da persone oltreoceano. Il concept della serie è molto semplice e richiama quello di The Office, la trama segue un gruppo di impiegati comunali che si occupano dell’ufficio Parchi e Attività Ricreative nelle loro vicende quotidiane, in più raccoglie le loro interviste come se fosse un documentario. A differenza di The Office che si è persa nelle ultime due stagioni, questa resta stupenda fino alla fine. La prima stagione, di soli sei episodi, è diversa dal resto della serie perché ho letto che hanno ricevuto dei feedback dagli spettatori e cambiato direzione. Grazie al cielo lo hanno fatto! Hanno infatti creato un prodotto di qualità leggero e divertente. Ho riso talmente tanto dal dimenticarmi dei problemi della vita e ho persino scoperto che i momenti che ho preferito sono stati improvvisati dagli attori. GUARDATELA! Tutte le stagioni sono disponibili su Prime Video. C’è Amy Phoeler che è un incredibile esempio femminista e Chris Pratt che è un adorabile scemotto. Si parla di argomenti divertenti, ma anche seri. SI critica la società moderna con il giusto humor e si rompono molti canoni della commedia tradizionale.

Modern Love (stagione 1)
Voto: 5⭐
La mia opinione:
Un’altra serie disponibile su PrimeVideo è questa. Dolce, semplice e speciale, la serie segue otto storie vere di persone che vivono a New York e raccontano le loro relazioni complicate. Ci sono storie d’amore tradizionali, altre che invece riguardano amici, parenti o sconosciuti incontrati per caso e con cui si crea un legame indissolubile. Si parla di amori persi e ritrovati, dell’amore per sé stessi e per il prossimo. È triste e divertente, con comparse molto famose e un cast pazzesco. Sono solo 8 episodi ma ciascuno è speciale a modo suo. C’è l’episodio che mi ha commossa, quello che mi ha inquietato, quello che rappresenta il presente e quello che parla del passato.

A.P. Bio (stagione 2)
Voto: 3,5⭐
La mia opinione:
Una serie quasi sconosciuta ma che io adoro. Era stata cancellata, ma salvata come web serie per la terza stagione. A.P. Bio segue un ex professore di filosofia di Harvard che finisce con l’insegnare biologia in un liceo di una cittadina. È cinico, irriverente e totalmente fuori di testa. I suoi studenti sono anche più assurdi di lui e i casi umani che lo circondano arricchiscono di umorismo ogni episodio. È una serie bella, ma molto sottovalutata. Ottima per occupare venti minuti con qualcosa di semplice e divertente. In questa stagione si ha meno un obbiettivo fisso, a differenza della prima, quindi mi è piaciuta un po’ di meno, ma sono felicissima che le sia stata data un’altra occasione.

Carmen Sandiego

Carmen Sandiego (stagioni 1 e 2)
Voto: 3⭐
La mia opinione:
Non il mio genere ma certamente quello di mia cugina con cui l’ho maratonata. Questo è un cartone Netflix ben realizzato e con uno scopo in qualche modo educativo. Mi è piaciuto ma, appunto, non fa per me. Lo proseguirò solo in compagnia di mia cugina perché lei lo adora tantissimo e vederlo insieme me lo fa apprezzare anche di più.

Ho poi iniziato o proseguito con qualche episodio di queste serie: Daybreak, Insatiable, Nancy Drew, Brooklyn 99, The good doctor, The Flash, Criminal Minds.

Buona visione,

Caty


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...