The seven husband’s of Evelyn Hugo di Taylor Jenkins Reid – Recensione

The seven husband’s of Evelyn Hugo è un romanzo bellissimo scritto da Taylor Jenkins Reid, ma ancora inedito in Italia. Io ho ascoltato in parte l’audiolibro e in parte ho letto l’ebook in lingua. La storia è raccontata in modo splendido in entrambe le versioni.

Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐

PhotoGrid_1555673009735


 

TRAMA IN INGLESE

Aging and reclusive Hollywood movie icon Evelyn Hugo is finally ready to tell the truth about her glamorous and scandalous life. But when she chooses unknown magazine reporter Monique Grant for the job, no one is more astounded than Monique herself. Why her? Why now?

Monique is not exactly on top of the world. Her husband has left her, and her professional life is going nowhere. Regardless of why Evelyn has selected her to write her biography, Monique is determined to use this opportunity to jumpstart her career.

Summoned to Evelyn’s luxurious apartment, Monique listens in fascination as the actress tells her story. From making her way to Los Angeles in the 1950s to her decision to leave show business in the ’80s, and, of course, the seven husbands along the way, Evelyn unspools a tale of ruthless ambition, unexpected friendship, and a great forbidden love. Monique begins to feel a very real connection to the legendary star, but as Evelyn’s story near its conclusion, it becomes clear that her life intersects with Monique’s own in tragic and irreversible ways.

Written with Reid’s signature talent for creating “complex, likable characters” (Real Simple), this is a mesmerizing journey through the splendor of old Hollywood into the harsh realities of the present day as two women struggle with what it means—and what it costs—to face the truth.

 


 

RECENSIONE

Il romando di Taylor Jenkins Reid è stupendo, emozionante ed estremamente realistico. La storia è raccontata principalmente attraverso un’intervista.

Monique è una giornalista che ha difficoltà a farsi strada nel suo nuovo luogo di lavoro nonostante abbia molto talento. Un giorno però la sua vita assume una piega inaspettata,  infatti una delle attrici più grandi mai esistite ha richiesto proprio lei per un’intervista. Quando Monique si presenta al cospetto di Evelyn Hugo scopre però che non è stata chiamata solo per intervistare la famosissima attrice, ma per raccogliere la sua biografia da pubblicare post-mortem. Inizierà così il racconto della vita di Evelyn, dall’adolescenza al presente, ripercorrendo la sua storia e mostrando il dietro le quinte di Hollywood dagli anni ’50 in poi.

Il racconto di Evelyn è così realistico e vivido che ascoltandola parlare più volte ci si dimentica che sia un personaggio inventato e si immagina di poter cercare il suo nome su internet per rivedere i suoi vecchi film o leggere dei suoi matrimoni.

Quello per cui l’attrice è ricordata non è solo la sua carriera, ma la lunga lista di mariti che l’hanno accompagnata nel corso della vita. Il numero, come potete dedurre dal titolo, è 7 e questi uomini saranno il perno centrale attorno a cui ruota la narrazione. Grazie ad ognuno di loro infatti il romanzo viene suddiviso scandendo le parti della vita di Evelyn. Monique per riuscire a trovare un modo in cui raccontare la storia dell’attrice penserà proprio di ripercorrerla passo passo, lasciandola parlare e separando le sue vicende a seconda della persona che ha fatto parte della sua vita in quel momento. Ciò che vuole scoprire, forse più per curiosità che per interesse lavorativo, è chi sia stato il vero amore di Evelyn Hugo. Scoprirlo, insieme a Monique, è  eccezionale, commuovente e intenso.

La storia di Evelyn e di come si sia fatta strada da bambina in un mondo così crudele e difficile come quello di Hollywood è interessante e abbastanza tragico. Percorrere la vita di una persona è un’esperienza unica già di per sé, ma accompagnare le due donne in questo percorso è stato bellissimo.

In moltissimo hanno parlato di questo libro alzando decisamente le mie aspettative. Quando ho iniziato la lettura una grande parte di me temeva che non mi sarebbe piaciuta e che mi avrebbe deluso. All’inizio è stato strano adattarsi allo stile dell’autrice, ma mano a mano che ci si addentra nella vita di Evelyn si rimane così coinvolti che involontariamente ci si innamora del romanzo.

Nella storia si trattano tematiche molto importanti come la violenza domestica e sessuale, l’omosessualità, le dipendenze e altro. Tenendo bene a mente la presenza di queste tematiche sconsiglierei il libro ai lettori più giovani e sensibili. A chiunque altro però lo consiglio con tutta me stessa.

Buona lettura,

Caty


3 risposte a "The seven husband’s of Evelyn Hugo di Taylor Jenkins Reid – Recensione"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...