Spiacente, non sei il mio tipo di Anna Zarlenga – Recensione

Spiacente, non sei il mio tipo è il nuovo romanzo di Anna Zarlenga pubblicato da Newton Compton. Di solito per i libri qui sul blog non dò mai mezzi voti, questa volta ho deciso di fare un’eccezione perché questo romanzo ha diviso in due il mio giudizio e il mio voto si colloca esattamente a metà della scala di valutazione che uso.

Voto: 2,5⭐

 

PhotoGrid_1552564434830


 

TITOLO: Spiacente, non sei il mio tipo
AUTORE: Anna Zarlenga
EDITORE: Newton Compton
GENERE: Rosa
PAGINE: 352
PREZZO: 10,00

 


 

TRAMA

Sara e Teo non potrebbero essere più diversi. Lei è assistente universitaria, lui è un figlio di papà che presto o tardi erediterà una casa di produzione televisiva. Lei è bassina, poco appariscente e timida, lui è il classico playboy sbruffone. In sostanza, non hanno nulla in comune. Eppure, quando si incontrano per la prima volta a un matrimonio, tra loro scatta qualcosa. Nonostante non si sopportino, infatti, si trovano a condividere un’avversione assoluta verso i matrimoni. E allora, un po’ per sfida e un po’ per gioco, si scambiano un bacio, al quale nessuno dei due dà peso: sono perfettamente consapevoli di non piacersi e che non si incontreranno mai più. Ma i piani del destino sono ben altri… Dopo una vita passata a spendere soldi, infatti, Teo è costretto dal padre a iscriversi all’università per avere la possibilità di lavorare nell’azienda di famiglia. E si dà il caso che la sua nuova docente sia proprio l’insopportabile ragazza conosciuta pochi giorni prima…


RECENSIONE 

Ci sono diversi aspetti da considerare riguardo a questo romanzo. Solitamente è piuttosto semplice scrivere una recensione di un Rosa, non ci sono nomi strani, esseri extraterrestri da ricordare e poteri magici da descrivere. In questo caso però il mio compito non è poi così facile.

Ho deciso di leggere questo libro, anche se inizialmente non era in programma, dopo aver visto la cover estremamente carina e letto la trama che contiene uno dei miei colpi di scena  dei Romance che mi stanno appassionando di più negli ultimi anni.

La storia parla di una assistente universitaria che insegna al corso di Semiologia e di un figlio di papà che ogni giorno va con una o più donne diverse. Le loro strade si incrociano ad un matrimonio e, nonostante non siano attratti l’uno dall’altra, si scambiano un bacio. Dopo questo incontro le loro vite dovrebbero separarsi e invece finiscono con l’intrecciarsi.

Il libro è allo stesso tempo bello e brutto. Se amate i Rosa potete provare a dare una possibilità alla storia, ci sono tutti gli elementi del genere che appassionano. Inoltre lo stile di scrittura è scorrevole e leggero. È proprio per lo stile che ho proseguito con facilità tra le pagine, curiosa di scoprire il finale. La storia ha del potenziale, nel primo capitolo mi ha richiamato alla mente i romanzi di Anna Premoli, anche se alla fine non potrebbero essere più diversi.

Ciò che non mi è piaciuto e, detto sinceramente, mi ha fatto star male è stata la presenza di costanti insulti e la superficialità che emerge dalle parole dei personaggi.
Ad avermi destabilizzato più di ogni altra cosa è il messaggio sbagliato che rimane. Comprendo benissimo che l’obiettivo dell’autrice era proprio l’opposto, voleva dire che la bellezza non è tutto e anche se si è bruttini si può trovare l’amore. Però, ecco, penso non sia riuscita molto nell’intento di spiegare che la bellezza interiore è più significativa di quella esteriore. Fino alla fine ogni personaggio ha ripetuto quanto fosse brutta la protagonista femminile e non c’è stata una persona, specialmente il lui della storia, che abbia zittito chi stava insultando, mettendo un freno alla cosa. Avrei preferito una storia più profonda da questo punto di vista.

La trama aveva molto potenziale, ma appunto gli insulti sono stati troppi. Non tutti sono belli, questo è ovvio, però la bellezza va oltre l’aspetto fisico. L’intelligenza, la sagacia, l’ironia, la gentilezza sono molto più importanti di un viso perfetto. Il corpo di una persona racconta una storia ed è una cosa magnifica. Tutto questo non riguarda solo il modo in cui vediamo gli altri, ma anche quello in cui vediamo noi stessi. Quando leggiamo che ogni personaggio in un libro considera una ragazza bassa, con gli occhiali e dei chili in più brutta cosa pensate che succeda nella mente dei lettori? Specialmente dei più giovani? Se una persona si dovesse rispecchiare nella protagonista e sentisse tutte queste denigrazioni riguardo al suo aspetto come dovrebbe sentirsi? Anche solo una frase come “la bellezza è negli occhi di chi guarda” buttata lì verso la fine dal protagonista maschile avrebbe migliorato la situazione e invece nemmeno all’ultimo è comparsa una sorta di morale della storia.

Nonostante tutto questo, il fatto che io non sia riuscita a staccarmi dalle pagine dimostra che non sia in tutto e per tutto un brutto libro, ci saranno sicuramente lettori e lettrici che sapranno apprezzarlo. Io non sono riuscita a passare sopra alla “leggerezza” con cui si tratta un argomento alquanto importante, ma so che tutti i lettori sono diversi e che ci sarà chi non darà peso alle parole ma si concentrerà sui sentimenti che comunica.

Personalmente non è una lettura che consiglierei, se ci fosse stato anche solo nell’epilogo una sorta di redenzione l’avrei fatto. Fino all’ultima pagina sarei stata felice di poter salvare il romanzo e superare il fatto che mi avesse messo a disagio per gran parte della storia. Così non è stato e per questo mi sono sentita molto confusa a riguardo. Ho preso del tempo prima di scrivere la recensione proprio per raccogliere bene tutti i pensieri.
Non avevo mai letto nulla dell’autrice e non so se leggerò altro di suo in futuro, però mi è dispiaciuto veramente tanto non poter apprezzare questo suo libro.

Buona lettura, 
Caty


3 risposte a "Spiacente, non sei il mio tipo di Anna Zarlenga – Recensione"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...