LE STORIE DEL MESE: FEBBRAIO 2019

Nonostante febbraio sia il mese più breve ho visto tantissimi film e serie. Un ringraziamento speciale a Netflix per avere, ancora un volta, fornito la maggior parte delle mie nuove ossessioni. Dato che ho visto moltissime cose e forse non arriverete in fondo all’articolo ve lo scrivo qui: GUARDATE ASSOLUTAMENTE PEAKY BLINDERS, THE UMBRELLA ACADEMY E PATRIOTA INDESIDERATO.
Vi lascio di seguito il link alle storie del mese di GENNAIO.
Iniziamo!

FILM
  • Crazy Rich Asians
Voto: 4,5⭐
La mia opinione: Ho recuperato anche questo film! Finalmente sono riuscita a vederlo e mi è piaciuto moltissimo. Mi ha fatto morire dal ridere, è stata una commedia romantica davvero bella. Lui è stupendo, mentre lei è la classica brava ragazza, dotata di cervello e buon senso, oltre che di un bel viso. La coppia è veramente carina insieme, ma ciò che ha reso speciale il film sono stati sopratutto i personaggi secondari. La storia della sorella di lui mi è piaciuta molto, rende il film più profondo e reale, nonostante gli eccessi derivanti dalla ricchezza. L’amica di lei e la sua famiglia mi hanno fatto ridere tantissimo.
  • Ocean’s 8
Voto: 3⭐
La mia opinione: Visto, apprezzato, ma non amato. Mancava di un po’ di verve. L’idea dietro al furto è interessante e un cast così bello si vede raramente. La finezza tutta al femminile ha reso il film delicato e perfetta per questo genere di furto. Potevano però fare di più, è mancata l’eccitazione che accompagna questa serie di film.
  • Prendimi
Voto: 4,5⭐
La mia opinione: Non avrei mai immaginato che questo film mi potesse piacere tanto e invece ho passato tutto il tempo a ridere. Oltretutto sapere che la storia è vera, anche se romanzata me l’ha fatta apprezzare ancora di più.
  • Hasan Minhaj Homecoming King
Voto: 5⭐
La mia opinione: Ieri sera ho visto questo speciale comico su Netflix ed è stato magnifico! Il modo in cui Hasan parla di crescere come indiano in America e di razzismo è stato maturo e toccante. In pochi secondi passavo dal ridere all’avere gli occhi lucidi e di nuovo a ridere. Insegna moltissimo in una sola ora e personalmente mi ha aperto gli occhi su quanto possano essere radicati i pregiudizi anche da parte di chi non ce lo si aspetta.
  • Tutte le volte che ti ho scritto ti amo
Voto 5⭐
La mia opinione: Visto per la milionesima volta la notte di San Valentino per passarla in compagnia della mia ultima crush famosa. Gli invidiosi diranno patetico, io invece lo trovo adorabile. Mi sono rilassata guardando un film che mi addolcisce e mi fa sorridere per tutta la sua durata. Amo la storia, amo i libri da cui è tratta e sono emozionata di vedere anche la trasposizione del secondo.
  • The Little Marmaid
Voto: 2⭐
La mia opinione: Estrema delusione. Un film con un grandissimo potenziale ma diretto malissimo. Ci sono video di YouTube fatti meglio di questo film. Peccato perché la storia era bella e gli attori di talento.
  • The space between us
Voto: 5⭐
La mia opinione: È divertente, dolce, un pizzico adrenalinico e con colpi di scena interessanti. Lo definirei il The Martian Young Adult. L’interpretazione di Asa Butterfield è assolutamente perfetta. Quel ragazzo recita in modo incredibile, fa suo ogni ruolo sin da quando era solo un bambino.
  • Ant-Man and the Wasp
Voto: 3⭐
La mia opinione: Mediocre. A tratti è carino, persino divertente, ma per la maggior parte mi ha annoiato.
  • Candy Jar
Voto: 3
La mia opinione: è stata la seconda visione e mi è piaciuto meno della prima volta. Caruccio ma nulla di più.
  • La favorita
Voto: 2⭐
La mia opinione: È il primo film di Emma Stone a non essermi piaciuto. La trama è interessante, ma ho trovato alcune scene un po’ inutili, noiose. La recitazione sempre eccellente, la trama invece poteva essere sviluppata in modo più incalzante.
  • Guida Galattica per autostoppisti
Voto: 4⭐
La mia opinione: Iniziando questo film non sapevo cosa aspettarmi, devo ancora leggere i libri della serie di Douglas Adams e non conoscevo la trama. Il film mi ha sorpresa, sconvolta, divertita e ancora una volta sorpresa. Non mi sarei mai potuta immaginare qualcosa del genere. È assolutamente, incredibilmente, genialmente (grazie avverbi di esistere) assurdo! Non potrei mai descrivere la storia, bisogna vederla per comprenderla. In questo film si rispondono a domande sul senso della vita e si incontrano alieni in stile Doctor Who. Non si capisce nulla, ma allo stesso tempo si comprende ogni cosa. Tutto ha un significato molto più profondo delle assurdità che sembrano in principio. Il 42, per esempio, è veramente geniale. Nel film poi ci sono attori fantastici, non mi aspettavo di vederli recitare insieme e mi sono piaciuti.
  • A Star is Born
Voto: 3,5⭐
La mia opinione: L’inizio del film e la fine del film sono le parti migliori, fanno emozionare e coinvolgono nella storia. La parte centrale invece è più lenta e pesante. Ciò che ha reso speciale questo film, più che la storia, è il soundtrack. Ogni canzone viene cantata con l’anima e si percepiscono tutte le emozioni di Lady Gaga e Bradley Cooper. Lui è un attore che ammiro da ormai più di dieci anni e non smette mai di sorprendermi con il suo lavoro, ha tanti talenti e pian piano vengono tutti a galla. Non sapevo che avesse una voce così, ma ha davvero talento. Lady Gaga invece migliora con ogni interpretazione, si immedesima nei personaggi e li rende suoi. I film sulla musica servono a mostrare la passione degli artisti e la complessità del loro mondo.

SERIE TV
  • Russian Doll
Voto: 4,5⭐
La mia opinione: È velocissima da guardare. In totale sono poco meno di 4 ore. Comunque mi è piaciuta molto, anche se è assurda e strana. Non ho compreso al 100% il finale però wow. Credo di non aver mai visto dei loop temporali così e spiegati in questo modo. Dubito che ci sarà una seconda stagione, se mai la faranno spero sia un approfondimento di questa prima. Ci sono cose del passato di entrambi i protagonisti che mi piacerebbe conoscere, in più vorrei sapere di più su alcuni personaggi secondari. Per il resto la trama, la recitazione e il modo in cui è diretto sono stati ottimi. La protagonista è una attrice di Orange is the new black, così come una dei personaggi secondari. Gli altri invece sono tutti attori che non conoscevo. Consigliata!
  • Peaky Blinders (stagioni 1, 2) 
Voto: 5⭐
La mia opinione: Una serie assolutamente incredibile. Mi pento di non averla iniziata prima. Tommy, il protagonista, è un personaggio stupendo, molto profondo e che colpisce tantissimo. L’attore che lo interpreta mi ha lasciata senza parole per più giorni e ho dovuto aspettare giorni per riuscire a commentare la serie. Ambientata in Inghilterra nel primo dopoguerra la serie richiama un po’ Outlander, anche se tratta di eventi completamente diversi.
  • Crazy ex girlfriend (stagione 3 e 4)
Voto: 4⭐
La mia opinione: La serie ha subito una grande svolta rispetto all’inizio e in queste ultime due stagioni ha analizzato problemi realistici in maniera divertente. Le malattie mentali non vanno prese alla leggera e infatti questo aspetto è trattato con tatto facendo comprendere alla protagonista passo passo come riuscire a vivere una vita normale e un po’ esuberante senza lasciare che alcuni impulsi involontari le rovivino le amicizie e il duro lavoro. La musica è sempre divertente anche se ritengo che in inglese abbia più efficacia.
  • Criminal Minds (stagioni 9 e 10)
Voto: 3,5⭐
La mia opinione: ormai è passato quasi un anno da quando ho iniziato la maratona senza fine di questa stupenda serie. Guardando episodi al giorno mentre cucino, pranzo e lavo i piatti riesco a proseguire con la storia. Gli SI sono sempre inquietanti, alcuni mi mettono i brividi, altri mi sembrano un po’ esagerazioni. Comunque continuo ad adorare la serie e i suoi protagonisti. Ci sono dei personaggi che entrano ed escono e questo mi lascia un po’ perplessa. Mi ci vuole tanto prima di abituarmi ad una nuova aggiunta nel cast e non appena lo faccio ecco che se ne va. So che presto dovrò dire addio ad alcuni dei protagonisti e non sono pronta. Mi sono affezionata troppo a Reid, Morgan, Garcia, Rossi, JJ e Hotchner.
  • The Umbrella Academy
Voto: 5⭐
La mia opinione:  È una serie veramente bella e ora sono curiosa di sapere cosa accadrà nella seconda stagione. Bisogna arrivare a metà per iniziare a capire la storia, ma una volta arrivati a quel punto non ci si ferma più. I personaggi mi sono piaciuti tutti, in particolare Vanya e Klaus. Sono caratterizzati benissimo e, nonostante la complessità della storia, alla fine proprio i personaggi aiutano a tenere il filo della trama. Descriverei la serie come Dirk Gently incontra Titans.
Ho già guardato video con teorie sulla prossima stagione ma non ho la più pallida idea di cosa potrebbe accadere, è affascinante arrivare alla fine di uno show e rimanere incantati e confusi sul futuro. A marzo so già che lo rivedrò dal principio.
  • Le ragazze del centralino (prima stagione) 
Voto: 4
La mia opinione: Questa serie è un mix tra Mrs. Meisel e una telenovela. Ambientata in Spagna nel 1928 segue le vicende di una ladra, infiltrata come centralinista in una compagnia di Madrid e delle sue colleghe. È una serie affascinante che tratta temi importanti come le violenze domestiche, il femminismo e la sessualità. La prima stagione mi ha colpita e ho apprezzato ogni cosa. Non so se proseguirò, forse in futuro, temo che alcune cose potrebbero rovinarsi andando avanti e voglio continuare a ricordarmele in un certo modo. Per il momento la lascio in pausa e quando sentirò l’esigenza guarderò anche le altre due stagioni su Netflix.
  • Patriota indesiderato – Patriot Act di Hasan Minhaj
Voto: 5⭐
La mia opinione: Dopo aver visto Homecoming King ho incominciato la serie di Hasan Minhaj che tratta di attualità. In ogni episodio il comico americano affronta un tema importante, dalla politica anti immigrazione di Trump all’influenza nel mercato mondiale di marchi come Supreme e venditori come Amazon, dal problema dei prestiti universitari al costo dei farmaci. Con un episodio da venti minuti a settimana per un totale di sei nella prima stagione e (per il momento) tre nella seconda sto imparando tantissimo. Le battute alleggeriscono i temi trattati e servono anche per aiutare a comprendere ciò che accade veramente nel mondo. Dovete assolutamente vederlo se siete abituati a leggere sottotitoli o conoscete bene l’inglese.
  • Misfits (prima e seconda stagione) 
Voto: 4⭐
La mia opinione: Dopo The Umbrella Academy mi è partita l’ossessione per Robert Sheehan e ho deciso di vedere Misfits. Avevo guardato la prima stagione una decina di anni fa, ai tempi di Megavideo, non riuscendo più a proseguire per vari motivi. Dato che è su Netflix ho pensato di dar sfogo ad un impulso del momento e ricominciare da capo. Non ricordavo nulla, a parte l’esistenza di poteri. Le prime due stagioni girano attorno a un gruppo di ragazzi che devono fare servizio sociale per una serie di crimini commessi, un giorno una tempesta li colpisce e si ritrovano con dei poteri. Ogni potere però è diverso da quello a cui siamo abituati, non viene visto come qualcosa di magnifico, bensì un peso da portare, questo mi è piaciuto molto. Con dark humor è battute spinte poi si affrontano momenti più o meno emozionanti. Il cast è da capogiro. Ci sono parecchi attori di Game of Thrones, specialmente Ramsay (feccia dell’umanità) Bolton che qui interpreta Simon Bellamy. Non mi sarei mai aspettata di apprezzarlo, ma dopo vari episodi in cui lo guardavo con assoluto disprezzo, mi sono ritrovata a sorridere a quegli occhi da cucciolo, il suo personaggio in questa serie fa venire vogli di abbracciarlo ogni volta che compare sullo schermo. Che strana la vita! Questo dimostra quanto sia magnifico l’attore a interpretare ruoli totalmente opposti così bene. C’è anche Claire di The Good Doctor, all’inizio non mi piaceva il suo personaggio in questa serie, ma dalla seconda stagione assume spessore. Ovviamente poi il mio preferito è Nathan interpretato da Robert Sheehan. Mi ha fatto morire dalle risate e colpito nelle scene più intense. Ogni volta che apre bocca viene voglia di prenderlo a schiaffi e allo stesso tempo applaudire alla sua genialità. Lo adoro. Sfortunatamente ha lasciato il cast dopo la seconda stagione e, ora che ho iniziato la terza, si sente molto la sua assenza. Nei 4 episodi visti fino ad ora infatti non ho mai riso. Fortunatamente ho scoperto l’esistenza di un episodio speciale di dieci minuti su di lui che mi ha risollevato il morale.
Ho poi continuato o iniziato le ultime stagioni di queste serie che proseguirò a vedere nei prossimi mesi:
The Good Doctor
Roswell – New Mexico
Brooklyn 99
Modern Family
Buona visione,
Caty 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...