Rebel Love di Erin Watt ~ Recensione

Rebel Love di Erin Watt è un libro edito Sperling & Kupfer. Ho impiegato un’eternità a leggerlo rispetto a Real Love e alla fine non mi è piaciuto. Se dovete scegliere tra Rebel Love e Real Love scegliete quest’ultimo. Se invece siete fan dell’autrice o siete curiosi leggetelo tranquillamente, la mia è solo un’opinione fuori dal coro ma come sempre sincera al 100%. Ho arrotondato il punteggio finale che in realtà merita mezza stellina in meno. Vi lascio i link a tutte le recensioni dei libri delle autrici, i loro romanzi sono davvero particolari e speciali.
Voto: 🌟🌟🌟
978882006559_Watt_Rebel love

TRAMA

Beth ha diciassette anni ed è allultimo anno di liceo. Dovrebbe essere circondata da amici, uscire con ragazzi carini e godersi i momenti migliori della sua età. Invece, la sua vita è già stata scritta dai genitori, fino allultimo dettaglio. Da quando la sorella è morta in un incidente, tre anni orsono, lhanno infatti obbligata a vivere in una prigione dorata, monitorando ogni sua mossa, nel tentativo di proteggerla da ogni cosa. Senza alcuna privacy né via di fuga, Beth è oppressa dalle loro paranoie e paure, come intrappolata nella sua stessa vita. Eppure lei è viva, e vuole vivere. E per assaporare anche solo un minuto di vita reale è pronta a tutto, anche a mentire per imbucarsi da sola a una festa con degli sconosciuti.
Lì incontra un ragazzo. Si fa chiamare Chase, è appena arrivato in città, ha due incredibili occhi blu e una cicatrice sul sopracciglio. Sembra che tutti lo conoscano e quando cammina, intorno a lui, si crea il vuoto. Perché Chase, con i suoi molti fantasmi e colpe da espiare, porta guai, e belli grossi anche.
Beth però non lo sa, e presto sarà costretta a fare una scelta: seguire le regole, o il suo cuore, rischiando di distruggere tutto… di nuovo.
RECENSIONE
Le autrici scrivono sempre benissimo e trasmettono emozioni molto forti, il problema è che l’emozione prevalente in Rebel Love è la rabbia che prenia ogni pagina. La storia è piena di ingiustizie e pessime decisioni. C’è solo un personaggio veramente bello, gli altri li ho detestati tutti e alla fine non c’è stata la redenzione che speravo.

La storia ruota intorno a Beth, una ragazza delle superiori che ha perso sua sorella in un incidente stradale. Dalla morte di Rachel i suoi genitori sono diventati iperprotettivi, mentre lei ha perso sé stessa e non riesce più a respirare. Il clima teso che c’è in casa si percepisce pianamente, così come i sentimenti conflittuali di Beth.
La ragazza infatti vuole la sua libertà, ma non vuole deludere i suoi genitori e i suoi amici. L’incontro con un ragazzo ad una festa sconvolgerà però la sua vita e porterà una serie di tumulti nella cittadina.

La trama è decisamente accattivante e sembra aprire le porte, conoscendo le autrici, ad una nuova emozionante storia.
Beth è un personaggio complicato, fa tantissime scelte sbagliate e non ho ben compreso se ciò che la spingeva ad agire fosse rabbia o ingenuità. Le sue decisioni spesso sembrano ipocrite e solo in alcuni casi veramente giustificate. Ma la perdita di qualcuno che si ama porta a perdere la testa, quindi comprendo il suo percorso mentre impara a convivere con il dolore. Il problema con questo personaggio però è la facilità con cui perdona i suoi amici e i suoi genitori, alcuni avvenimenti sono stati troppo eccessivi per essere cancellati con una passata di spugna.
Le autrici avrebbero dovuto concentrarsi di più su un percorso di perdono vero anche nei confronti dei personaggi secondari e non solo in un determinato contesto.

L’unico personaggio che ho apprezzato veramente è stato Chase, il protagonista maschile, che non solo è il più complesso, ma è anche l’unico che regala un sorriso nel corso della storia.

Capisco l’intento delle autrici nel ritrarre determinati aspetti, hanno voluto mostrare come un’azione possa distruggere delle vite e cambiarne irrimediabilmente altre, però sento che la storia ha scalfito solo la superficie e avrebbe potuto andare molto più a fondo.

Comunque il libro non è brutto, è solo un mio giudizio basato sull’aver letto romanzi simili oltre che tutti gli altri libri di Erin Watt. Ci sono tante piccole cose che rendono la storia speciale e sicuramente ci saranno molti lettori che l’ameranno, sfortunatamente io non sono tra questi.
Spero che voi abbiate apprezzato o apprezzerete Rebel Love più di me, forse sarete in grado di percepire quel punto di svolta che io non sono riuscita a sentire.

Le recensioni della serie Royal:Paper Princess (#1): recensione

Paper Prince  (#2): recensione
Paper Palace (#3): recensione
Paper Heir (#4): recensione
Paper Kingdom (#5): recensione

Real Love: recensione

Buona lettura!
• Caty •

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...