I giorni felici di Juniper Lemon di Julie Israel ~ Recensione

I giorni felici di Juniper Lemon di Julie Israel è un romanzo pubblicato da Mondadori. Forse è un libro che non dovrebbe prendere cinque stelle, ma questa volta ho deciso di dare il punteggio spinta dalle emozioni che mi hanno accompagnato proprio nel momento della conclusione del libro, anziché passare qualche giorno a riflettere o pensare a tutti i pro e i contro. Sono rimasta così coinvolta dalla storia e dalle vicende di Juniper da non poter fare altro che assegnare le cinque stelline e, anche se ho avuto bisogno di tempo per raccogliere i pensieri, nella recensione ho provato a spiegare quel quid in più che ha permesso alla storia di colpirmi così tanto.
Voto: 🌟🌟🌟🌟🌟

978880468558HIG-312x480

Trama

Sono trascorsi ormai 65 giorni dall’incidente che ha letteralmente sbriciolato il mondo di Juniper. Senza Camie, la sua adorata sorella maggiore, la vita è diventata all’improvviso un luogo freddo e buio. Questo almeno fino a quando non trova per caso una lettera scritta dalla sorella proprio il giorno dell’incidente e indirizzata a un misterioso: un innamorato segreto con cui Camie aveva intenzione di rompere e di cui lei ignorava l’esistenza. Impaziente di scoprirne l’identità, Juniper inizia a indagare. Forse, pensa, se riuscirà a trovarlo e a consegnargli il messaggio, quel vuoto enorme che avverte dentro potrebbe attenuarsi almeno un po’. In quegli stessi giorni, però, Juniper perde qualcos’altro che le sta particolarmente a cuore, uno dei cartoncini del suo speciale schedario della felicità sui quali annota gli aspetti positivi e negativi delle sue giornate, un rito quotidiano che l’ha aiutata a tenere insieme i pezzi della sua vita da quando Camie è morta. Senza quel biglietto – che contiene oltretutto un suo segreto inconfessabile – si è creato un vuoto. Un altro, che si somma a quello lasciato dalla scomparsa della sorella. La vita e la felicità, però, sono per natura imprevedibili e, mentre è impegnata nella sua doppia ricerca, Juniper finisce per scoprire segreti e profondi motivi di infelicità di alcuni dei suoi compagni di classe. A quel punto, si lancia in una nuova missione: rendere meno disperata e solitaria la vita di quei suoi compagni, finendo così per curare, di riflesso, la propria, di infelicità.
Recensione
Juniper ha perso la sorella durante l’estate e deve cercare di convivere con il dolore e il senso di vuoto. Grazie a dei foglietti di uno schedario calcola ogni giorno il suo livello di felicità e la perdita di proprio uno di questi innescherà una serie di eventi che la porteranno ad affrontare il passato e a vivere finalmente nel presente.

Ciò che mi ha colpito del libro è stata la protagonista, Juniper Lemon, una ragazza che ha una forza indescrivibile. Come avevo detto in passato in un’altra recensione anch’io ho una sorella maggiore e i libri che affrontano una perdita del genere mi fanno soffrire e riflettere su cose a cui non vorrei mai pensare. Ciò che sconvolge la vita di Juniper dopo quella tragica estate è scoprire un segreto della sorella e cercare in tutti i modi di risolverlo. Questo mistero mi ha catturata e tenuta incollata alle pagine e non sono sicura di essere soddisfatta del risultato. Ho apprezzato la conclusione, ma avrei comunque delle domande da fare all’autrice.
La storia però non parla solo di dolore e mistero, ma anche amicizia e amore nel corso delle scuole superiori.
Le persone che entrano a far parte della vita di Juniper mi hanno scaldato il cuore. Ciascuna di loro a modo suo contribuisce a far riscoprire alla protagonista chi sia veramente e come possa continuare a vivere senza la sorella.
Ciò che invece mi è dispiaciuto è il comportamento dei genitori. Ciascuno affronta il lutto in modo diverso, ma avrei voluto un approfondimento su di loro, il modo in cui sono stati ritratti fa sorgere in me un giudizio molto negativo.

La trama anche se contiene elementi incontrati in altri libri ha il suo tocco originale e fresco. Forse “fresco” non è il termine adatto dato che la protagonista passa gran parte del tempo a rovistare nei cassonetti, ma anche questo è un esempio di quanto questa storia sia innovagiva e stravagante.

Lo stile è veramente scorrevole e accattivante. Alcune emozioni vengono attutite e non si sentono in tutta la loro forza, mentre altre colpiscono e lasciano il segno. La speranza di poter ricominciare e di accettare il cambiamento, insieme all’ottimismo e al buon cuore di Juniper sono i punti forti del romanzo.

I giorni felici di Juniper Lemon è un racconto autentico sulla perdita e il dolore, l’amicizia e l’amore.

Buona lettura!
• Caty •

Annunci

2 risposte a "I giorni felici di Juniper Lemon di Julie Israel ~ Recensione"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...