La battaglia delle tre corone di Kendare Blake ~ Recensione

La battaglia delle tre corone di Kendare Blake è un romanzo edito Newton Compton. Aspettavo con ansia l’arrivo di questa storia in Italia, avevo sentito molti commenti positivi e solo qualche nota dissonante. Sfortunatamente devo dare ragione a chi ne è rimasto deluso. Il libro è bello (ha quasi raggiunto le tre stelle piene) però ha dei difetti di cui vi parlerò nella recensione.
Voto: 🌟🌟🌟

la-battaglia-delle-tre-corone_9436_

TRAMA

Da che se ne ha memoria, sull’isola di Fennbirn ogni generazione è stata scandita dalla nascita di tre gemelle: tre regine, tutte ugualmente degne nella successione ereditaria della corona e tutte in grado di padroneggiare la magia. Mirabella è una fiera elementalista, sfacciata come i suoi incantesimi: governa il fuoco, i flutti e i fulmini con il solo schioccare delle dita. Katharine è in totale simbiosi con i veleni: può ingerire anche la più letale delle sostanze tossiche senza che le accada nulla. Arsinoe, invece, ha sviluppato una perfetta comunione con la natura: può far sbocciare le rose più incantevoli o ammansire i leoni con il suono gentile della sua voce. Ma per diventare regina non basta il diritto di nascita, ognuna di loro dovrà combattere duramente per ottenere la corona, perché non si tratta di un gioco in cui si vince o si perde… In ballo c’è la loro vita. Questa è la notte in cui le gemelle compiono sedici anni, la battaglia ha inizio.

RECENSIONE

In questa storia troviamo tre sorelle gemelle, tutte eredi al trono e che dovranno uccidersi l’un l’altra per salire al potere. Separate fin da piccole, sono cresciute in attesa della manifestazione delle loro abilità. Solo una di loro però svilupperà i suoi poteri, le altre invece proveranno in tutti i modi a portarli alla luce.
Nel corso del periodo prima dell’inzio della sfida mortale tra le tre si crescono insicurezze e paure. Per sopravvivere ad ogni costo le regine e i loro cari pianificano e organizzano, si esercitano e complottano in attesa di Beltane, il giorno in cui tutto avrà inzio.

La trama è accattivante e originale, sicuramente non ho mai letto nulla di simile e mi aspettavo fuochi d’artificio. L’ambientazione è intrisa di magia e il world building (la costruzione del mondo) è così dettagliato da rendere tutto chiaro e vivido nella mente.
I personaggi poi sono ben descritti e hanno personalità distinte e forti e, anche se sono molti, le loro voci emergono limpidamente.

Tutto questo mi è piaciuto, il mondo e i personaggi sono quasi perfetti, il problema è la trama che non inizia mai. Solo nell’ultima cinquantina di pagine avviene qualcosa e, anche se ci sono colpi di scena interessanti, non possono compensare la mancanza di azione e movimento nelle altre duecento pagine.
Ovviamente la storia procede, ma non è emozionante come immaginavo.
Inoltre compare un aspetto che di solito tollero nei romanzi ma che questa volta mi ha dato molto fastidio: il triangolo amoroso. Quando nelle storie compaiono dei triangoli se sono ben costruiti mi piacciono, in questo caso, forse perché si voleva unire l’influenza della magia, non ho proprio apprezzato questa piccola parte di trama.
Mi è piaciuto il particolare utilizzo dei poteri da parte dei personaggi, nonostante non sia molto sviluppato nemmeno questo argomento.
Se dovessi dare un voto sincero al romanzo non raggiungerebbe la sufficienza, qui sul blog però sono solita arrotondare i punteggi e quindi questa storia raggiunge le tre stelle. Vorrei davvero che valesse ogni stellina ma dentro di me so per certo che non le merita. Il potenziale affinché sia una serie esplosiva c’è e sicuramente nei seguiti avverà molto di più, questo libro è da considerarsi forse come un prequel al vero romanzo, quindi se siete intrigati dall’idea dietro la storia provate a darle una chance. Io sono curiosa di sapere come continuerà ma non credo che leggerò i seguiti perché voglio dedicare il mio tempo a libri che mi facciano provare intense emozioni. Se voi avete letto questa storia fatemi sapere cosa ne pensate perché vorrei proprio confrontarmi con altre opinioni, sopratutto se diverse dalle mie.

Alla prossima recensione!
• Caty •

Annunci

3 risposte a "La battaglia delle tre corone di Kendare Blake ~ Recensione"

  1. A me è piaciuto molto invece. 🙂 l’unica cosa che non ho amato particolarmente è stata Mirabella con Joseph da soli. Quella è un pò un cazzotto a un occhio. Ma alla fine anche quella serviva per il seguito ed era dovuta da altro. Politicamente è ben strutturato e ben pensato e ho adorato Katherine. Spero bene per il seguito e che ci sia molta più azione.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...