The Tower di Katharine McGee (Recensione)

Uno dei motivi per cui amo tanto la Piemme è l’impegno che impiegano nel curare le edizioni dei loro libri. Ultimamente ho accumulato diversi libri di questa Casa Editrice e tutti sono così belli da far pendere la testa a chi, come me, è amante della lettura. The Tower di Katharine McGee non è da meno e, con il suo stile raffinato ed originale, è un libro che acquisterei senza nemmeno conoscere la trama. Il romanzo è stato da tutti, me compresa, definito come una versione di Gossip Girl futuristica ma, dopo aver concluso la lettura, devo ammettere che come paragone è riduttivo. La storia unisce i problemi della gioventù di Manhattan che conosciamo grazie a Gossip Girl, ai misteri e segreti tipici della serie televisiva Pretty Little Liars. Le trame si intrecciano come nel Trono di Spade e ci parlano di un futuro in pieno stile fantascientifico. Tutto questo e molto altro si racchiude tra le pagine del libro che, come è stato annunciato, presto diventerà una serie televisiva, un motivo in più per leggerlo!

Voto: 🌟🌟🌟🌟🌟

978885664835HIG_b858e7b521378352264c507f665c9997

Titolo: The Tower. Il millesimo piano
Autore: Katharine McGee
Editore: Piemme
Uscita: 9 maggio 2017
Pagine: 468
Prezzo: 17,00

Trama

Manhattan, 2118. New York è diventata una torre di mille piani, ma le persone non sono cambiate: tutti vogliono qualcosa, e tutti hann o qualcosa da perdere.

La spregiudicata Leda, che brama una droga che non avrebbe mai dovuto provare e un ragazzo che non avrebbe mai dovuto toccare.
La viziata Eris, che dopo aver perso tutto in un istante vuole risalire, ma presto comincerà a chiedersi quale sia veramente il suo posto.
L’intraprendente Rylin, che un lavoro ai piani alti trascinerà in un mondo – e in una relazione – mai immaginati: la nuova vita le costerà quella vecchia?
Il geniale Watt, che può arrivare ai segreti di ciascuno e, quando viene assunto per spiare una ragazza, si troverà imprigionato in una rete di bugie.
E sopra tutti, al millesimo piano del Tower, vive Avery, disegnata geneticamente per essere perfetta.
La ragazza che sembra avere ogni cosa, tormentata dall’unica che non dovrebbe nemmeno desiderare.

Recensione

Appena ho concluso la lettura ho dovuto scrivere un post su instagram per esprimere l’insieme di emozioni che si alternavano e chiedevano di uscire. L’autrice ha persino risposto alla mia foto regalandomi un sorriso in più.

The Tower ci parla di una New York futuristica, costruita su una torre che è suddivisa in livelli: in basso i più poveri, in alto i più ricchi. La storia segue diversi punti di vista che si alternano mostrando ogni aspetto della vicenda e fornendo indizi per risolvere e condurre il lettore verso l’evento sconvolgente descritto nel prologo.

I cinque protagonisti sono:
– Avery, una ragazza geneticamente perfetta che vive al millesimo piano e nasconde un segreto che la tormenta.
– Leda, la migliore amica di Avery che torna dopo aver passato l’estate in un centro di riabilitazione e che vuole nascondere i suoi problemi ad ogni costo.
– Eris,  un’altra migliore amica di Avery che dovrà affrontare un drastico cambiamento nella sua vita.
– Watt, un talentuoso hacker che vive al piano 294 e che si ritrova catapultato nel pazzo mondo della giovane élite.
– Rylin, vive al piano 32 e lavora sodo per tirare avanti, quando però viene assunta come cameriera dal giovane e ricco Cord tutto inizierà a cambiare anche per lei.

Il libro crea dipendenza ed è difficile interrompere la lettura una volta iniziata.
La trama è intrigante e unisce mistero e thriller al dramma e al fascino delle vite dei protagonisti. I personaggi sono ben caratterizzati e raccontano tutti una storia diversa mostrandoci il loro mondo e i loro segreti.
Ci sono degli aspetti che possono dar fastidio o turbare i lettori più giovani, per questo credo che sia consigliato ad un pubblico più adulto e a cui non turbano storie che trattano argomenti come suicidio, omicidio, incesto, abuso di sostanze.

Se non vi scandalizzate ormai quasi per nulla, come nel mio caso dopo anni di serie tv e libri, vi appassionerete al racconto particolare e interessante, scorrevole ed avvincente.
Mi è piaciuto tutto, dalla trama, ai personaggi, all’ambientazione e allo stile. Mentre leggevo mi sono venute in mente molte teorie e alla fine ho predetto tutto, solo una cosa mi è sfuggita e ancora mi tormenta non averla notata. Al giorno d’oggi è difficile sorprendermi e il fatto che mi abbia preso alla sprovvista mi ha fatto apprezzare ancora di più il libro verso il finale.
Mi piacerebbe leggere qualcosa dal punto di vista di Atlas, il fratello di Avery, e Cord. L’autrice mi ha scritto che l’edizione con copertina flessibile americana contiene dei contenuti speciali scritti seguendo Cord.
Non vedo l’ora di leggere il seguito e di scoprire come si evolveranno gli eventi. Consiglio questa lettura agli amanti dei drammi e degli young adult pronti a viaggiare nel 2118.

Buona lettura!
• Caty •


5 risposte a "The Tower di Katharine McGee (Recensione)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...