Ignite Me di Tahereh Mafi (Recensione)

Ignite Me è il terzo e ultimo (per il momento) capitolo della serie di Tahereh Mafi pubblicata da Rizzoli e che, dopo aver ascoltato le preghiere dei fan, vedrà dal prossimo anno pubblicati dei nuovi libri che proseguiranno la storia. Questo romanzo, così come i precedenti, è stupendo e magico, magnifico ed emozionante. Ho riso, pianto, urlato e combattuto insieme alla protagonista in ogni pagina. Tahereh Mafi è un’autrice dalla penna magica capace di conquistare con una virgola e di immobilizzare il lettore con un punto. La serie è in assoluto tra le mie preferite di tutti i tempi e ringrazio Rizzoli per averla portata in Italia e aver permesso a me e a moltissimi altri lettori di scoprirla e innamorarasi completamente e follemente.

Voto: 🌟🌟🌟🌟🌟

Shatter Me (#1): recensione
Destroy Me (#1.5): recensione
Unravel Me (#2): recensione
Fracture Me (#2.5): recensione

ignite-me

Titolo: Ignite Me
Autore: Tahereh Mafi
Editore: Rizzoli
Uscita: 11 maggio 2017
Prezzo: 11,90

Trama

Con il Punto Omega distrutto, Juliette non sa se i ribelli, i suoi amici, o perfino Adam, siano vivi. Ma questo non le impedisce di tentare di abbattere la Restaurazione una volta per tutte. Ora lei deve fare affidamento su Warner, il bel comandante del Settore 45. L’unica persona di cui non ha mai pensato di potersi fidare. La stessa persona che le ha salvato la vita. Lui promette di aiutare Juliette a padroneggiare i suoi poteri e a salvare il loro mondo morente…ma non è tutto quello che vuole da lei.

 

Recensione
Sono perdutamente innamorata del libro, così come dei precedenti,  per questo ho deciso di parlarvi di ogni cosa, ogni mio pensiero e osservazione avuti nel corso della lettura, senza nessuno spoiler.

Partiamo dalla cover. Nei tre libri compare un occhio, quello di Juliette, che subisce una stupenda evoluzione.
Il primo è circordato da rami neri senza vita e ha una cascata di lacrime che emerge senza fine mentre è riflesso, nella pupilla, il sogno della protagonista di prendere il volo ed uscire dalla prigione di mura e catene in cui vive sia metaforicamente che letteralmente.

Il secondo ha i rami ghiacciati, Juliette è bloccata dalle sue paure, le lacrime hanno inziato a congelare e tutto si ferma in un momento di indecisione e scoperta.
Nell’ultimo, invece, la scintilla cresce in lei appiccando l’incendio della sua anima e facendo nascere una nuova consapevolezza dalle ceneri del suo passato. I rami che la circondano sono in fiore e le lacrime si sono trasformate in qualcosa di più stabile e duraturo, forte e armonioso.
Non sono sicura della mia voce, di che ora e di che giorno sia, delle parole che mi escono dalle labbra e del corpo che mi contiene.
La poesia delle copertine viene riflessa in tutti i libri dallo stile dell’autrice che rende davvero unica la storia tra tutte quelle dello stesso genere.
La dedica del terzo libro, poi, è rivolta a noi lettori e scaturisce dal cuore di Tahereh Mafi direttamente verso i nostri.

Ignite Me ha tutto ciò che desideravo e anche di più. La storia riprende dalla conclusione del secondo volume, dopo la sconfitta e la distruzione del Punto Omega. Juliette si trova a dover sopravvivere agli eventi sconvolgenti che l’hanno colpita e a decidere per il suo futuro e quello dell’intera nazione. Accanto a lei ci sarà ancora una volta il magnifico e tormentato Warner. Il rapporto tra i due si svilippa rivelando i misteri nascosti nelle loro menti e facendo cadere il velo di bugie che li avvolge.

Juliette è cambiata, è consapevole della sua forza e non ha più paura della sua ombra. Il suo potere subisce una maggiore e sorprendente estensione portandole una sicurezza nuova e una stabilità mai avuta prima. Cerca di essere migliore della persona che era solo qualche momento prima.

Non temo più la paura e non le permetteró di controllarmi. La paura imparerà a temere me.

Warner dal canto suo diventa ancora più adorabile e reale. L’uragano di pensieri e sentimenti che ha sempre soppresso emerge gradualmente portando a perdersi e ritrovarsi nel modo in cui accarezza con lo sguardo Juliette. Grazie ai legami che inizia a stringere anche con gli altri personaggi comincia ad aprirsi e a mostrare il suo vero volto fin’ora nascosto dietro maschere di indifferenza.

Le parole sono creature così imprevedibili.
Oltre a rivelare la vera natura di Juliette e Warner, questo libro ci fa vedere Adam per quello che è: un ragazzo arrabbiato e ottuso, triste e geloso. Non mi è piaciuto il suo voltafaccia e ho detestato il suo comportamento, anche se è stato proprio grazie al suo brutto carattare che Juliette fintamente riesce a liberarsi dal passato e a capire cosa si nasconde dentro di lei.
Tutto quello che voglio e che ho sperato di dire comincia a prendere forma, cade a terra e si raddrizza a fatica. Paragrafi e paragrafi cominciano a costruirmi intorno dei muri, disponendosi in blocchi e giustificandosi mentre trovano il modo di incastrarsi, collegandosi e intrecciandosi senza lasciare via di fuga. E ogni singolo spazio tra tutte le parole non dette risale, entra nella mia bocca spalancata, mi scende in gola e mi finisce nel petto, riempiendomi di vuoto, tanto che credo di poter fluttuare via.
Ci sono poi molti personaggi che trovano il loro spazio tra le pagine di questo libro, in particolare Kenji. La sua amicizia con Juliette mette allegria e si assicura un posto nel nostro cuore. Il bellissimo rapporto che nasce tra loro fa sentire come se i pezzi del puzzle si incastrassero e, dopo aver attraversato oceani, la marea si arrestasse.

Il finale è inaspettato, così come il punto di svolta nel romanzo, che lascia in attesa del grande evento che porterà alla conclusione della storia.
Romanzi di questo tipo sono davvero rari, più che per la storia originale e allo stesso tempo già conosciuta, per le emozioni in grado di trasmettere al lettore. Le pagine vibrano, mentre il cuore martella nel petto.
Questo è un degno capitolo finale e sono curiosissima di scoprire tutto quello che accadrà nella prossima trilogia che spero arrivi anche in Italia.

Buona lettura!
• Catia •

Annunci

Una risposta a "Ignite Me di Tahereh Mafi (Recensione)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...